Non solo banane: quali prodotti apprezzeranno la tua vagina

Pensi che per la salute del sistema riproduttivo sia sufficiente visitare regolarmente un ginecologo e usare i preservativi? Saresti sorpreso, ma la tua vagina ha bisogno di qualcos'altro: il cibo giusto. E non si tratta di giochi sessuali. Impariamo dagli esperti, che tipo di cibo aiuterà a sostenere la salute delle donne è normale.

Recentemente, sono emerse sempre più prove scientifiche che una dieta adeguatamente formulata non solo migliora le condizioni del tratto gastrointestinale, ma normalizza anche la microflora vaginale, regola la vita sessuale e salva anche dalla PMS dolorosa. come spiegato nutrizionista, specialista detox certificato, allenatore della salute Yuliya MaltsevaAlcuni prodotti possono effettivamente influenzare lo stato del nostro sistema riproduttivo. Tuttavia, non pensare che una corretta alimentazione sia una panacea per tutti i mali. Una buona salute femminile è il risultato di misure complesse.

Considera più in dettaglio che tipo di cibo può aiutare a normalizzare il lavoro del nostro sistema riproduttivo.

Prodotti per la salute per la vagina

* Prodotti lattiero-caseari normalizzare la microflora vaginale. Esistono numerosi studi in base ai quali i probiotici contenuti nello yogurt e nel kefir normalizzano la microflora vaginale, contribuendo così a prevenire lo sviluppo di infezioni batteriche e del lievito (vaginosi), nonché infezioni del tratto urinario. "I prodotti probiotici, in particolare quelli contenenti Lactobacillus, aiutano a mantenere il livello richiesto di questi batteri nel corpo. Questi prodotti includono non solo yogurt e kefir, ma anche verdure fermentate, miso e tempeh, kimchi e altri ", afferma Julia Maltseva.

Secondo l'esperto, tutti i prodotti fermentati sono utili per lo stato ottimale della microflora vaginale. "Creeranno nel corpo una biomedia che è confortevole per la microflora simbiotica di noi, impedendo la crescita di flora patogena o condizionatamente patogena", spiega.

Tuttavia, come sottolinea lo specialista, in alcuni casi, i prodotti alimentari da soli non sono sufficienti per trattare queste infezioni. Allora dovresti bere un ciclo di antibiotici prescritto da un medico.

I latticini facilitano anche la PMS. Nel 2016, un gruppo di scienziati del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia della Facoltà di Medicina dell'Università di Beni-Suef (Egitto) ha scoperto che il calcio contenuto in essi è in grado di mitigare le manifestazioni della sindrome premestruale.

* Tè verde combatte le infezioni sessualmente trasmesse. Uno studio di un gruppo di medici della Scuola di Medicina dell'Università di Auckland intitolato a William Beaumont, Michigan (USA) ha dimostrato che le catechine polifenoliche contenute nel tè verde possono essere utilizzate con successo per trattare alcune infezioni sessualmente trasmesse. "Molti batteri, tra cui i batteri genitali di E. coli, possono essere resistenti alla tradizionale terapia antibiotica. Pertanto, gli scienziati stanno ora cercando alternative vegetali con proprietà simili. I componenti polifenolici del tè verde (catechine) hanno una pronunciata attività antibatterica che inibisce la crescita di E. coli ", spiega Yulia Maltseva.

* Alimenti ricchi di fibre. Supportano la microflora vaginale. Molti esperti ritengono che il consumo regolare di verdure fresche, cereali integrali e legumi normalizzi non solo il lavoro degli intestini, ma anche lo stato della tua vagina. "La particolarità della fibra è che non viene digerito dagli enzimi del tratto gastrointestinale. Tuttavia, questo compito è perfettamente in linea con i batteri che abitano l'intestino, usando fibre alimentari come cibo ed energia. Poiché gli organi pelvici si trovano molto vicino, una microflora intestinale sana può aiutare a mantenere un ecosistema vaginale ottimale e viceversa ", spiega Julia Maltseva.

Jennifer Günther, direttore del Centro per il dolore pelvico e i disturbi vulvovaginali Kaiser Permanente, California (USA) consiglia di consumare circa 25 grammi di prodotti a base di cereali integrali al giorno.

* Frutta Principalmente quelli in cui non molto zucchero. Ad esempio, le mele aumentano la libido. Secondo uno studio condotto da medici dell'Ospedale Regionale di Santa Chiara di Trento (Italia), bere una mela al giorno migliora la vita sessuale di una donna. Secondo gli scienziati, il fitoestrogeno contenuto in questo frutto aumenta la capacità di raggiungere l'orgasmo e aumenta anche il livello di eccitazione sessuale e soddisfazione dopo il rapporto sessuale.

Si ritiene inoltre che i frutti impediscano lo sviluppo dei fibromi uterini.. I ricercatori dell'Università della Pennsylvania (USA) hanno scoperto che le donne che assumono 1-2 porzioni di frutta al giorno hanno un'11% di probabilità in meno di sviluppare fibromi uterini rispetto a quelle che mangiano meno di due porzioni di frutta alla settimana.

Quali prodotti sono dannosi per la vagina?

Come sottolinea Yulia Maltseva, lo stato del nostro sistema riproduttivo dipende fortemente da una dieta equilibrata e dalla qualità dei nostri prodotti. Quindi, l'abbondanza nella razione di carboidrati "veloci", prodotti raffinati, così come vari additivi alimentari (coloranti sintetici, conservanti, aromatizzanti), pesticidi ed erbicidi possono danneggiare la salute della vagina.

Inoltre, l'esperto raccomanda cautela nell'utilizzare cibi ricchi di caffeina (tè, caffè). Secondo Julia Maltseva, questa sostanza può complicare il già doloroso periodo della sindrome premestruale.

"La caffeina aumenta i livelli di estrogeni, che sono in grado di attraversare la barriera emato-encefalica e influenzare l'attività dei neurotrasmettitori del cervello. Inoltre, la caffeina aumenta il livello di cortisolo degli ormoni dello stress, che influisce negativamente sullo stato di salute durante il periodo di PMS ", spiega il nutrizionista.

"I nemici più importanti del sistema riproduttivo femminile sono l'alcol e la nicotina. Le cattive abitudini aumentano significativamente il rischio di disfunzione degli organi riproduttivi ", aggiunge Ekaterina Zhumanova, Responsabile del Centro di Ginecologia, Medicina Riproduttiva ed Estetica presso l'Ospedale Clinico Medsí sull'autostrada Pyatnitsky.

Secondo l'esperto, vale anche la pena di ridurre al minimo il consumo di cibi grassi, poiché un'alta concentrazione di colesterolo nel corpo di una donna riduce la sua funzione riproduttiva.

Guarda il video: VLOGUMENTARY (Gennaio 2020).