Digiuno misto

La combinazione di digiuno secco e bagnato. Il primo stadio passa senza cibo e acqua, e il secondo - secondo lo schema classico. Si ritiene che tale digiuno sia più efficace di quello classico e più sicuro di quello secco.

Questa combinazione è abbastanza efficace. Nei primi giorni, il corpo riceve la quantità d'acqua necessaria dividendo i propri grassi. Inoltre, con il digiuno a secco, le crisi acidotiche (alimentazione a scapito delle riserve interne) si verificano più velocemente: se nel digiuno classico dopo circa una settimana, poi a digiuno veloce - al quarto o quinto giorno.

La durata del digiuno misto dipende dalla salute del paziente, ma il periodo di siccità dovrebbe essere molto più breve di quello umido. Il digiuno misto può essere praticato da coloro che hanno già una sufficiente esperienza di rinuncia al cibo. Pertanto, prima di provare questo metodo, dovresti morire di fame diverse volte secondo lo schema classico.

Durante il periodo di scarico, quando si passa dalla fame secca a quella umida, i primi due o quattro giorni limitano la quantità di acqua che si beve (fino a 10 ml al giorno per 1 kg di peso). In futuro, si raccomanda di bere solo se si ha sete. Il periodo di recupero non ha caratteristiche e viene eseguito allo stesso modo della versione classica.

Come ogni altro, il digiuno misto non può essere fatto con il raffreddore o l'esacerbazione di alcune malattie. Controindicazioni includono diabete, tumori, tubercolosi, malattie endocrine, epatite, insufficienza epatica, renale o cardiaca, infiammazione e infezioni acute, gravidanza e allattamento. Pertanto, prima del digiuno terapeutico, si dovrebbe assolutamente consultare il proprio medico.

Guarda il video: Digiuno ad acqua terapeutico - Digiunare e dimagrire velocemente go vegan! (Gennaio 2020).